App0001_2La chiesa parrocchiale di san Francesco, ubicata in via montanara 1, fu la prima ad essere costruita per venire incontro alle esigenze di culto del nuovo quartiere di Imola denominato “Pedagna”. Il nome deriva da un’antica strada, tuttora esistente, sita nella zona est del quartiere. I lavori, pensati già dal 1970 per volontà dell’allora Amministratore Apostolico, Mons.Gobbi, iniziarono  nel 1975. Il terreno fu acquistato dal Parroco di Croce Coperta, don Guido Gambetti, alla cui giurisdizione apparteneva il territorio negli anni ’60. Un primo progetto di massima, a pianta quadrata, fu sostituito rapidamente da un altro più elaborato con una colonna centrale ed a dodici travi da essa diramantesi. La colonna rappresenta Cristo e le travi gli Apostoli. L’Amministrazione Comunale impose il seminterrato, in quanto si sarebbe dovuto rispettare la linea delle colline considerando il fatto che il nuovo quartiere, secondo il pensiero di allora, sarebbe stato di proporzioni ridotte e con costruzioni basse. La cosa non andò proprio in quei termini!

Il territorio parrocchiale fu affidato all’allora Cappellano di Croce Coperta, don Cesare Morsiani, futuro Parroco di san Francesco d’Assisi alle Tombe di Sassatello (Sassoleone) mutando la specificazione in “Torano” vista la nuova ubicazione. Il Parroco si appellò alla buona volontà dei fedeli ed ebbe una risposta generosa in offerte e volontariato : diverse persone infatti misero a disposizione tempo e capacità, lavorando notte e giorno per concludere i lavori della costruzione.

La prima Messa fu celebrata il 5 febbraio 1978.

Negli anni successivi si rivelò il primo problema: la scarsità degli spazi per le attività parrocchiali in proporzione allo sviluppo del quartiere sempre in aumento. Si iniziarono allora i lavori per la nuova chiesa di N. S. di Fatima nella zona più ad ovest nel 1985.

Il quartiere fu diviso in due realtà parrocchiali il 15 maggio 1992.

vescovoParrocchia

All’interno della chiesa è esposta al culto una singolare “via Crucis” del ceramista Gioghi e da qualche anno la santa immagine della Beata Vergine di Valmaggiore proveniente dalla omonima chiesa.

viaCrucisRidotta

Tra le varie attività parrocchiali più evidente appara la ormai tradizionale “festa di san Francesco”, da sempre celebrata nella prima domenica di ottobre e che negli anni si è consolidata quale momento forte della vita della comunità.

(estratto da "verso il giubileo del 2000")

I lavori iniziarono nel 1975 e come materiali da riempimento si utilizzò una parte delle pietre che furono trasportate a Imola da un contadino del luogo da S.Francesco in località Tombe Sassatello. La prima messa fu celebrata dal parroco don Cesare Morsiani il 5 febbraio 1978.

(da Tracce francescane ad Imola)

Dove siamo

La Chiesa di san Francesco si trova in via Montanara 1, Imola